NUOVI BRANI DA UN’ESPERIENZA NEL SILENZIO

Nei Giardini del Silenzio è una collezione di 19 composizioni elettroniche raccolte in tre volumi. Parte di un’opera multimediale, la ricca tracklist propone brani realizzati da notes (producer e beatmaker), Mauro Martinuz (compositore e sound designer), VASARI (live electronics, reading), Collettivo Sub 1775 (ricerca e sperimentazione), con la partecipazione di Gian Carlo Zizola (poesie ed epitaffi) e Donatella Cipolato (recitazione).

Disponibile in formato digitale nelle maggiori piattaforme web per l’acquisto della musica, la raccolta è distribuita da Up To You Music  / The Orchard e pubblicata da Echoscope Records, etichetta indipendente devota alla musica per immagini fondata da Gino Pillon (aka: notes) nel 2015. Autore di 7 dei 19 quadri sonori – 3 dei quali realizzati con Mauro Martinuz, già sodale nell’album “Decade in Dread” di Abscience [Echoscope, 2015] – notes è anche il produttore celato dietro l’intero trittico di immagini elettroniche: la raccolta muove da alcune riflessioni estetico-musicali legate ai concetti di silenzio e ispirazione che il beatmaker ha condiviso con gli artisti parte di questo nuovo lavoro.

How can we convey to others our personal views of the world? Is it possible to observe the places with unusual ears and transform it into themes to be developed, as in a bizarre experiment? In the sonic view of  notes, a beat is not just a rhythm, but the initiation of a sensory mechanism that inspires a story.

Flusso sonoro cinematico, Nei Giardini del Silenzio è un caleidoscopio di omaggi: è una celebrazione del silenzio, inteso come momento di vita capace di lasciare spazio all’espressione dei nostri pensieri e al microcosmo sonoro che ci circonda; è un’ode ad Asolo, alla pace dei suoi colli e agli artisti che vi trovarono rifugio; è un tributo all’opera di Gian Francesco Malipiero, celebre compositore che, proprio a questo borgo, dedicò i suoi “Poemi”.

ascoltalo e scaricalo qui >>>

LA POETICA

Grande motore della storia della ricerca musicale del secolo passato, il silenzio è solo una parola, una convenzione: anche se popolato di un solo ascoltatore ammutolito, nessun luogo può dirsi privo di suono. Al contrario, ciò che noi chiamiamo silenzio è una straordinaria tela bianca pronta a ricevere il disegno di suoni impercettibili, di voci lontane del paesaggio; se gli prestiamo attenzione, il silenzio accoglie immagini che provengono dalle nostre emozioni nella forma di ricordi, pensieri e frammenti di vita.

Il silenzio è una sorgente di ispirazione che può dare forma alla nostra memoria collettiva, intrappolata nel rumore.

Nei Giardini del Silenzio nasce dall’esperienza diretta dei luoghi quieti: ispirazione dopo ispirazione, il sovrapporsi di fotografie emotive ha dato vita a una narrazione dell’intimo che abbiamo deciso di tradurre in musica.

L’OMAGGIO ALLA CITTÀ DI ASOLO E IL PROGETTO MULTIMEDIALE

Dedicato alla città di Asolo, Nei Giardini del Silenzio inizia a prendere forma nel 2019 con la riscoperta di alcuni luoghi solitari come il giardino di casa Malipiero, San Gottardo e  lo storico cimitero di Sant’Anna, dove oggi riposano Eleonora Duse e Freya Stark. Luogo del cuore, sin dai tempi dell’esilio della Regina Cornaro, Asolo ha accolto ospiti illustri, artisti irrequieti o bisognosi di pace; la sua placida tranquillità ha stimolato, nel corso dei secoli, l’immaginazione e la fantasia di musicisti, artisti, scrittori e poeti, divenendo un connettore di stili di vita e culture diverse. 

Nella sua versione integrale di spettacolo multimediale, Nei Giardini del Silenzio è stato presentato come esperienza immersiva il 13 novembre 2021 al Teatro Duse di Asolo grazie al contributo di numerosi artisti e collaboratori. L’evento è stato promosso dall’associazione culturale Academia dei Rinnovati.

ascoltalo e scaricalo qui >>>

iscriviti alla newsletter di notes >>>

Follow notes:

Leave a Reply

Your email address will not be published.